Calcolo della rata di un mutuo con Excel

di , marbaro.it

Calcolo della rata di un mutuo con Excel

Vediamo, con questa semplice applicazione, come possiamo effettuare il calcolo della rata di un mutuo con Excel utilizzando le funzioni messe a disposizione dal programma e cercando di rispondere ad una domanda molto precisa: quale importo posso chiedere per il mutuo in base alla mia disponibilità economica mensile?

link sponsorizzati

Avevamo affrontato un argomento simile nell'altro articolo sul calcolo della rata di un prestito in Excel nel quale abbiamo visto come sia possibile determinare l'importo di una rata di un prestito e quantificare l'ammontare degli interessi e della quota capitale nel corso dei mesi (o degli anni). In questo caso vogliamo invece capire come calcolare la rata di un mutuo partendo dalla cifra mensile che possiamo permetterci di investire nel nostro progetto.

In altre parole, se, ad esempio, ho uno stipendio mensile netto di 1000 Euro, vorrei che la rata del mutuo sia intorno al 20% delle mie entrate mensili (circa 200 Euro), altrimenti non riuscirei a far fronte alle altre spese. Quindi: su quale importo posso orientare la mia richiesta di mutuo? E per quanti anni dovrò pagarlo?

Per rispondere a queste domande possiamo usare alcuni strumenti che Excel ci mette a disposizione.

Iniziamo pertanto con l'impostare il nostro foglio di lavoro così come potete osservare in Figura 1.

Calcola la rata del mutuo con Excel

Una volta inseriti i dati posizioniamoci sulla cella C7 e inseriamo la formula per il calcolo della rata (Figura 2).

Funzione RATA di Excel

La funzione RATA di Excel richiede l'inserimento di almeno 3 parametri (evidenziati in grassetto nella finestra):il Tasso d'interesse, i Periodi (la durata del mutuo) e il Pv ossia l'ammontare del mutuo.

Gli altri 2 parametri sono opzionali e servono a gestire casi particolari di finanziamenti. In Val_futuro potremmo inserire l'eventuale rata finale che non rientra nel piano di ammortamento (la maxi-rata finale, ad esempio, che andava in voga alcuni anni fa per gli acquisti di autovetture: chiedo 10.000 euro di finanziamento che pagherò in rate mensili per 3 anni al termine dei quali pagherò un'unica rata di 4.000 euro). Per il nostro esempio inseriamo 0 (zero). In Tipo si può inserire 1 se il pagamento della rata avviene all'inizio del mese o se il pagamento avviene a fine mese (nel nostro caso inseriamo 0 = fine mese).

Dai valori presenti in Figura 2 noterete una particolarità: in Tasso d'interesse è indicato il riferimento della cella del nostro foglio di calcolo che contiene per l'appunto il Tasso di interesse diviso 12 (C4/12). Questo è necessario perchè in C4 è indicato il Tasso Annuo ma il nostro conteggio deve dare come risultato la rata mensile. Quindi dividiamo il tasso d'interesse per 12 (mesi).

Il risultato elaborato da Excel è visibile in Figura 3.

Excel calcolo del mutuo

Non vi deve stupire il segno - e il colore rosso della cifra, per Excel si tratta di un debito e quindi viene formattato come numero negativo.

Abbiamo così calcolato il valore della rata di un mutuo di 30.000 euro da estinguere in 10 anni (120 mesi) ad un tasso d'interesse del 4,50% annuo.

Ma come abbiamo ipotizzato all'inizio l'importo della rata non deve essere superiore al 20% del nostro stipendio di 1000 euro mensili, cioè non dovrebbe essere superiore a 200 euro mensili. Il calcolo appena fatto ci indica invece una rata di 310 euro!

Dove possiamo agire allora?

Considerando che il tasso d'interesse è applicato dalla banca e non è modificabile possiamo solo agire o sulla durata o sull'importo complessivo del mutuo.

Lavoriamo pertanto "per ipotesi". Potremmo metterci a modificare i valori contenuti nelle celle fino a raggiungere il risultato voluto. Oppure possiamo utilizzare uno strumento creato appositamente da Excel per questo genere di circostanze: Ricerca obiettivo (lo si trova nel menu Strumenti).

Il funzionamento dello strumento Ricerca Obiettivo è molto semplice e osservandone la finestra lo si può intuire agevolmente (Figura 4).

Ricerca obiettivo RATA con Excel

In pratica dice: Imposta la cella (nel nostro caso la C7 quella che contiene l'importo della rata) al Valore X (nel nostro caso 200,00 euro) Cambiando la cella Y (nel nostro primo caso la cella C3 quella che contiene l'ammontare del mutuo richiesto. Quello che vedete in Figura 5 è la traduzione di quanto detto finora.

Come calcolare la rata di un mutuo con Excel

Sono sicuro che vi domanderete perchè ho inserito -200,00 come Valore? Perchè, come abbiamo visto dal funzionamento della funzione RATA, l'importo restituito della rata era negativo e pertanto si deve inserire un valore negativo affinchè il conteggio del nostro strumento avvenga correttamente.

In Figura 6 è mostrato il risultato dell'operazione. Con 200 euro di rata mensile possiamo permetterci un mutuo di circa 20.000 euro da restituire in 120 mesi (10 anni).

Calcolo del mutuo a tasso fisso

Avevamo però detto che abbiamo 2 variabili a nostra disposizione: l'importo del finanziamento o la sua durata. Con la prima ipotesi abbiamo verificato che con 200,00 euro mensili l'importo massimo richiedibile arriva appena a 20.000 euro proviamo allora la nostra Ricerca Obiettivo cercando di capire in quanti mesi si debbano restituire 30.000 euro con una rata di 200,00 euro. Questa prova la lascio a voi come esercizio... vi dico solo che il risultato è di circa 220 mesi...

Ho preparato un file di Excel già predisposto con le funzioni illustrate nell'articolo. Se ti può interessare scarica adesso il file Excel per calcolare la rata di un mutuo.

 

link sponsorizzati

Note finali (leggere attentamente): l'applicazione riferita a questo articolo e scaricabile liberamente è fornita "così com'è". L'autore non può essere considerato responsabile per eventuali danni, accidentali o non, incorsi nell'uso dell'applicazione stessa, ne può essere considerato responsabile per mancati guadagni o introiti.

L'applicazione non contiene Macro!

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sul tuo social preferito