Calamari in umido con patate

Inserita il: 10.9.2011 da

I calamari in umido con patate sono, a mio avviso, un secondo piatto a base pesce facile da preparare, economico e ottimo sia caldo che freddo.

Ingrediente base di questa realizzazione sono i calamari facilmente reperibili nei supermercati e nelle pescherie a costi contenuti.
 

Calamari in Umido con patate

Cosa occorre: io considero circa 300 gr di calamari a persona (se li trovo ancora da pulire, se invece i calamari sono già puliti allora considero circa 200 gr a testa), 2 patate di media grandezza (sempre a persona), uno spicchio d'aglio, un mazzetto di prezzemolo, olio extravergine di oliva, un bicchiere da caffè di vino bianco.

link sponsorizzati

Procedimento. Prima di dedicarci alla cottura dei calamari mettiamo a lessare le nostre patate in abbondante acqua salata (poco salata!), dopo averle pelate e tagliate a cubetti di circa 2-2,5 cm di lato (cuociono prima e non dobbiamo tagliarle dopo la cottura con il rischio che si sfaldino).

Messe sul fuoco le nostre patate iniziamo a pulite i calamari (se non li avete trovati già puliti) privandoli della pellicina esterna e delle interiora. Pulite anche la testa tagliando la parte di interiora e togliendo la bocca. Tagliate la parte del corpo del calamaro a strisce di circa 1 cm di larghezza.

Preparate un battuto con l'aglio e il prezzemolo, mettete in un'ampia padella un filo d'olio extravergine di oliva e il battuto appena fatto. Lasciate soffriggere a fuoco medio alcuni istanti e poi aggiungete i calamari alzando un poco la fiamma. Mescolate spesso i calamari in modo che inizino a sentire il fuoco uniformemente. Appena avranno preso un certa consistenza irrorate con il vino bianco e lasciatelo evaporate per alcuni minuti avendo cura di mescolare ogni tanto. A questo punto abbassate la fiamma al minimo e coprite con un coperchio la padella e lasciate cuocere per circa 15 minuti ancora. Mescolate comunque ogni tanto il tutto e sopratutto controllate che il fondo di cottura non si ritiri troppo. Se dovesse asciugarsi troppo aggiungete un poco di acqua bollente alla volta (io considero un mezzo bicchiere da caffà alla volta e di solito mi occorrono 2 o 3 aggiunte).

Mentre i nostri calamari stanno cuocendo controllate il grado di cottura delle patate. Appena potrete passarle da parte a parte con una forchetta senza incontrare resistenza togliete dal fuoco, scolate dall'acqua di cottura e lasciate da parte.

I calamari potranno dirsi cotti quando avranno assunto un colore rosaceo uniforme. Giunti a questo punto versate nella padella le patate e mescolate bene il tutto (delicatamente, altrimenti le patate si sfaldano) per circa 1 minuto (se occorre aggiungete ancora un poco d'acqua, sopratutto se volete usare la preparazione in versione fredda).

A questo punto potete togliere dal fuoco la preparazione e servire subito in tavola oppure potete lasciarla raffreddare. E' ottima e gustosa anche servita fredda, magari preparata la sera prima e usata per il pranzo al mare il giorno seguente.

Photo By Enzyklofant (Own work), via Wikimedia Commons

link sponsorizzati
Se ti è piaciuta questa ricetta condividila sul tuo social preferito